“Ho accolto questa nomina con piacere e soddisfazione, pur essendo un notevole impegno. Il mio approccio personale sarà quello della continuazione di un percorso intrapreso da tempo.” Sono le prime parole ufficiali di Fabio Vernarecci, nuovo Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Pergola e Corinaldo eletto nel corso dell’assemblea dei soci dello scorso 18 giugno. Un’assemblea che, pur svolta con modalità del tutto particolari a causa delle prescrizioni dettate dalla pandemia di coronavirus, ha segnato ottimi risultati di bilancio e novità di rilievo in seno ai vertici dell’istituto di credito.

Vernarecci, in carica da Vicepresidente, è stato infatti nominato in sostituzione di Claudio Rovelli, che aveva ricoperto la mansione negli ultimi tre anni. Con il pensionamento lo scorso 1 giugno del Vicedirettore generale Mauro Tarsi, una delle colonne dell’istituto e – nella sua veste di Direttore della Bcc di Corinaldo – tra i più convinti sostenitori della fusione con Pergola, Rovelli è stato infatti chiamato a ricoprire l’importante ruolo rimasto vacante. Una decisione tutt’altro che improvvisa: questa riorganizzazione era stata infatti prospettata dal consiglio di amministrazione e direzione già da un paio di anni, al momento di tracciare le linee future della banca. Nel suo ruolo di Presidente, Claudio Rovelli aveva infatti dimostrato di avere una preparazione tecnica, oltre ad una predisposizione e capacità superiori alla media per ricoprire una funzione così strategica, e già da inizio mese sta collaborando con il Direttore generale Mario Montesi e con la vice Roberta Piersimoni alla guida dell’istituto.

Da alcune settimane è invece pienamente operativo il nuovo Presidente: noto professionista di Cagli, Fabio Vernarecci è un ingegnere edile che si divide tra il suo studio di progettazione e l’impresa di costruzioni di famiglia. Ma l’impegno nella banca non è di certo recente: consigliere della Bcc di Pergola dal 2008, è stato successivamente confermato nelle varie assemblee fino a diventare Vicepresidente nel 2014. Incarico che ha mantenuto dopo la fusione del 2018 in coppia con Luca Bucci, che oggi lo affianca come Vicepresidente.

“Parlare di continuità con la precedente gestione mi viene naturale: penso infatti che se Claudio Rovelli non fosse stato chiamato a ricoprire un ruolo così importante nella direzione, la sua presidenza non sarebbe stata messa in discussione per anni. La priorità è proseguire nel dare stabilità patrimoniale e di bilancio, mantenere una solidità che ci consenta di restare il più possibile autonomi. E’ chiaro che, vista la situazione attuale, ripetere le recenti performance di bilancio sarà molto difficile, ma la banca ha tutti i numeri per continuare ad operare con tranquillità anche nei prossimi anni. Dobbiamo restare un punto di riferimento tra le BCC marchigiane e continuare a favorire e promuovere la crescita del territorio come vuole il nostro statuto.”

Un ruolo, quello della Bcc di Pergola e Corinaldo, che si sta consolidando sempre più negli anni.

“La prima svolta – sottolinea ancora il Presidente – è avvenuta nei primi anni duemila sotto la direzione di Franco Di Colli. I numeri sono velocemente raddoppiati e, quando dal 2010 è diventato Direttore Mario Montesi, la banca è ulteriormente cresciuta, si è ancora rafforzata. La fusione tra Pergola e Corinaldo del 2018 ha portato ad una notevole estensione territoriale e ora, con oltre 120 dipendenti, abbiamo in campo veramente una bella squadra. Il consiglio è unito, la direzione forte e tutti i nostri dipendenti, anche in un periodo decisamente complicato dalla pandemia, hanno dimostrato una grande professionalità e attaccamento mantenendo sempre operativo il servizio. Dovremo essere sempre attenti a guardare in avanti, al futuro. Ma la struttura è pronta per farlo al meglio.”

Nella foto: Fabio Vernarecci, Presidente della Bcc di Pergola e Corinaldo

Post precedente

TRASMISSIONE NEROSUBIANCO DEL 19 LUGLIO 2020

Post succesivo

TRASMISSIONE NEROSUBIANCO DEL 26 LUGLIO 2020

Fabio Girolimetti

Fabio Girolimetti

Nato a Senigallia nel maggio 1968, giornalista pubblicista dal 1992, a 25 anni diventa direttore responsabile di Radiomania. Specializzato nello sport, per anni effettua radiocronache e telecronache, oltre a condurre trasmissioni di diverso genere sui principali media marchigiani. Collabora con La Gazzetta di Ancona, Raitre sede regionale delle Marche, gestisce prestigiosi uffici stampa, organizza e presenta importanti eventi. Nel 1996 fonda con un altro socio l’agenzia Nerosubianco, della quale oggi è amministratore unico.

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *